Il modulo viene caricato

Coronavirus: la Croce Rossa in azione in Svizzera e nel mondo

La Croce Rossa Svizzera continua ad aiutare le persone minacciate dalla pandemia di coronavirus sia in Svizzera sia nei suoi Paesi d’intervento.

Le famiglie e i bambini dei Paesi più poveri hanno sogni e speranze, proprio come noi. Ma come se tutte le sofferenze già vissute in passato non bastassero, oggi la crisi legata al coronavirus ha reso la loro miseria ancora più estrema. Ogni giorno noi della Croce Rossa lottiamo per prevenire e alleviare il dolore delle persone deboli e vulnerabili in qualsiasi circostanza.

La CRS ha reagito alla pandemia di coronavirus adeguando i suoi progetti in Svizzera e nei 30 Paesi in cui è attiva. In veste di organizzazione umanitaria nazionale, opera al fianco delle autorità e adatta i suoi servizi a seconda dell’evolversi della situazione. Le sue delegazioni all’estero sono in contatto con le autorità locali e con le Società consorelle della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa dei rispettivi Paesi.

Mascherine di protezione, centro di depistaggio del coronavirus, servizio di spesa a domicilio per persone a rischio, sostegno a persone e famiglie in difficoltà finanziarie: durante la pandemia il nostro Paese può contare sull’aiuto della Croce Rossa Svizzera e sulle sue migliaia di volontari. Nel corso dell’emergenza la Croce Rossa ha rapidamente adeguato i suoi servizi, reclutato nuovi volontari e aiutato persone nel bisogno in modo semplice e veloce.

In Svizzera aiutiamo a gestire l’emergenza coronavirus collaborando a stretto contatto con la Confederazione e i cantoni. Le famiglie e le persone sole che si trovano in difficoltà a causa della pandemia ricevono il sostegno di cui necessitano. In questo processo possiamo giovarci della nostra consolidata esperienza nella fornitura di aiuti in caso di catastrofe all’estero e delle competenze maturate nella lotta all’ebola.

Grazie di cuore per il vostro sostegno. La vostra donazione aiuta persone in Svizzera e all'estero. Può essere impiegata per altri progetti a favore dei più vulnerabili.

Durante la pandemia la CRS ha avviato numerose operazioni di aiuto in Svizzera e all’estero, tra cui:

  • campagne di sensibilizzazione e prevenzione
  • aiuti sotto forma di denaro e beni di prima necessità destinati a persone in difficoltà rimaste senza una fonte di reddito
  • importazione di grandi quantità di mascherine e tute di protezione per i volontari, il personale sanitario e la Confederazione
  • rifornimento di attrezzature per centri sanitari e ambulanze

Uniamo le nostre forze per offrire un avvenire ai bambini e alle loro famiglie. In Siria, in Malawi, in Nepal, in Honduras e in tutti gli altri Paesi nei quali siamo attivi il nostro e il suo sostegno rappresentano un aiuto vitale!

Per aiutare in Svizzera e all’estero ci servono:

500 000 franchi

500 000 franchi

per organizzare la spesa di persone in quarantena e auto-isolamento

1,85 milioni di franchi

1,85 milioni di franchi

per proteggere e reclutare i volontari

526 000 franchi

526 000 franchi

per intensificare i nostri aiuti a livello mondiale

Il nostro aiuto è urgentemente necessario!

Se fino a poco tempo fa la povertà in Svizzera era spesso invisibile, ora sono molte le persone che prima vivevano al limite della soglia della povertà e che la pandemia di coronavirus ha fatto sprofondare in una situazione di estrema difficoltà. Nel contesto attuale molti non riescono più a pagare le bollette o a fare una spesa regolare. In alcuni casi, i soldi non bastano neanche per sfamarsi. Grazie all’ondata di generosità mostrata dalla popolazione e dalle aziende svizzere, la Croce Rossa Svizzera (CRS) può offrire sostegno a chi si trova in ristrettezze a causa della crisi coronavirus fornendo un aiuto economico immediato in maniera semplice e rapida.