Il modulo viene caricato

Catastrofe umanitaria in Siria

Il mese di marzo 2021 è segnato da una ben triste ricorrenza: i dieci anni dallo scoppio del conflitto siriano. I combattimenti hanno devastato l’intero Paese e generato una crisi umanitaria senza precedenti nella storia recente.

Circa 13 milioni di persone necessitano di aiuti umanitari. La sofferenza del popolo siriano diventa più straziante giorno dopo giorno. A dieci anni dallo scoppio del conflitto, le crisi che lo affliggono si susseguono una dopo l’altra: scontri, spostamenti forzati, crisi economica, catastrofi naturali e, per finire, la pandemia di coronavirus.

Dall’inizio delle ostilità Insieme alla Mezzaluna Rossa Arabo-Siriana, la Croce Rossa Svizzera fa tutto il possibile per andare in soccorso dei più vulnerabili. Per i prossimi anni si prepara a rafforzare la sua delegazione sul posto e prevede di continuare a condurre o di lanciare nuovi progetti per: sviluppare il sistema di ambulanze della SARC, rimettere in funzione le pompe idriche a Deir-Ezzor migliorando l’accesso all’acqua potabile, ampliare la rete dei canali d’irrigazione, avviare un programma di sussistenza basato sulla distribuzione di galline e pecore e fornire aiuti in denaro nella regione di Latakia.

Il nostro aiuto è urgentemente necessario!

La SARC è in prima linea dall’inizio del conflitto per fornire una risposta umanitaria alla crisi.

I suoi volontari hanno rischiato la loro vita e la loro salute per prestare soccorso, assistenza medica e cure a milioni di persone, senza mai tenere conto della loro appartenenza politica, etnica o religiosa. A dieci anni di distanza e oggi più che mai la popolazione siriana ha bisogno del nostro sostegno e della nostra solidarietà.

Grazie di cuore per il vostro sostegno. La vostra donazione aiuta persone in Siria e può essere impiegata per altri progetti a favore dei più vulnerabili.