Il modulo viene caricato

Aiuti internazionali per le persone in fuga

La CRS salva vite e protegge la dignità umana. Con la sua donazione lei sostiene il nostro intervento a favore delle persone persone in fuga - come attualmente, dopo l'incendio di Moria, in Grecia.

Come in Moria, nel mondo ci sono quasi 70 milioni di bambini, donne e uomini in fuga, l’equivalente della popolazione francese. Mai prima d’ora il loro numero aveva raggiunto livelli così elevati e, a differenza di quanto si creda, il fenomeno tocca l’Europa solo molto limitatamente. L’85 per cento dei profughi emigra infatti nei Paesi del sud; oltre la metà sono sfollati in patria. Fuggono da violenze e persecuzioni, ma spesso anche dalle conseguenze di catastrofi naturali sempre più ricorrenti a causa del cambiamento climatico. La siccità porta con sé la fame, le alluvioni causano epidemie.

Noi sosteniamo più di un milione di profughi, principali vittime di disastri e conflitti. Lo facciamo aiutandoli sia nel loro Paese sia sulle rotte della fuga. Lo facciamo salvando loro la vita con assistenza medica, viveri e proteggendo la loro dignità. Oltre la metà delle persone costrette ad abbandonare il loro Paese sono bambini che, ritrovandosi da soli sulle rotte della migrazione, diventano bersagli estremamente vulnerabili.

30 volontari della Croce Rossa Ellenica aiutano a montare le tende a Kara Tepe per dare rifugio ai migranti e ai rifugiati rimasti senza casa a causa degli incendi nel campo di Moria.

Vi ringraziamo per la vostra generosità a favore delle persone in fuga, in Grecia e nei Paesi di intervento della Croce Rossa.