Il modulo viene caricato

Sostegno agli anziani: l’aiuto della CRS nel quotidiano

Un aiuto per stare meglio

Al giorno d’oggi molte persone superano gli 80 o i 90 anni. Alcune continuano a stare bene, mentre altre presentano problemi di salute. Ognuno di noi è destinato a invecchiare. È meglio quindi cominciare a prepararsi per tempo in modo da vivere al meglio la propria vecchiaia. Con le sue prestazioni, la CRS offre sostegno agli anziani e ai loro familiari fuori e dentro casa.

In un attimo tutto è cambiato per la famiglia Schöllhorn. Prima un tumore al cervello, poi i postumi di un’operazione che lasceranno Rosemarie Schöllhorn, 80 anni, semiparalizzata e quasi incapace di parlare.

La nostra intera esistenza è stata stravolta.

Karl Schöllhorn

Karl e Rosemarie Schöllhorn erano sposati da quasi 20 anni quando il destino ha inflitto loro un duro colpo. Alla moglie viene diagnosticato un tumore al cervello che la obbliga a sottoporsi a un'operazione molto delicata. Quando si risveglia dall’anestesia non riesce più a camminare né a parlare.

La donna dipende in tutto e per tutto dall’aiuto degli altri. In situazioni come questa la CRS interviene con le offerte di sostegno fornite dalle sue associazioni cantonali. L’obiettivo è permettere alle persone di occuparsi dei loro cari e continuare a vivere sotto lo stesso tetto.

Solo con il vostro contributo la CRS può offrire sostegno ai familiari curanti.

I frutti della vostra donazione

2200

2200

Ogni anno la CRS aiuta 2200 familiari ad affrontare il pesante compito di curare i propri parenti a casa.

250 000

250 000

In Svizzera oltre 250 000 persone sono assistite dai parenti.