Il modulo viene caricato

Aiuto per le famiglie in Svizzera

La CRS è presente in tutta la Svizzera per sostenere le famiglie nel bisogno

Non serve andare lontano per incontrare la sofferenza. Anche in Svizzera vivono molte persone che hanno urgentemente bisogno di aiuto. Nel nostro paese un milione di abitanti vive al di sotto oppure alla soglia della povertà.

In Svizzera la povertà e i problemi sociali si notano meno che in altri paesi. Ma per le persone colpite - spesso famiglie - le conseguenze non sono meno gravi. Per questo necessitano del nostro sostegno.

I beneficiari del vostro aiuto

1 000 000

1 000 000

Il numero di persone in Svizzera che vivono al di sotto oppure alla soglia della povertà. Questa cifra corrisponde a una persona su otto.

590 000

590 000

Il numero di persone in Svizzera che vivono con 33 franchi al giorno (per pasti, trasporti pubblici, abbigliamento, igiene, accesso a telefono, televisione e Internet).

400 000

400 000

Il numero di persone in Svizzera che hanno una situazione finanziaria precaria e rischiano di sprofondare al di sotto della soglia di povertà.

Il nostro scopo è offrire un aiuto duraturo.

Anna-Barbara Santschi, collaboratrice dell’Aiuto individuale CRS

Il contributo dell’Aiuto individuale CRS è limitato a 1000 franchi. Ciò nonostante è incoraggiante vedere come anche un piccolo importo basti a infondere coraggio a chi necessita di sostegno. Quando le persone ci telefonano per raccontarci la loro storia e la loro sofferenza, noi le ascoltiamo e le incoraggiamo a rialzarsi. Non c'è nessuna vergogna nell’informarsi sulla possibilità di beneficiare di un eventuale sostegno finanziario e in molti casi un piccolo contributo può fare la differenza.

Più sostegno alle famiglie

Quando le difficoltà prendono il sopravvento sulla vita quotidiana, la CRS interviene offrendo il suo aiuto. Nel 2016 150 famiglie ne hanno beneficiato, inclusa quella di Nathanael Meyer, un padre che darebbe qualsiasi cosa per i suoi tre figli. L’uomo, che ha sempre vissuto con poco e che dalla separazione con la moglie si prende cura dei tre adolescenti, ha sempre voluto offrire loro quello che lui non ha mai potuto avere: una buona istruzione e una casa accogliente.

Ma la vita, purtroppo, gli riserva ben altro. Dopo la separazione sono i problemi di salute ad affliggere Nathanael Meyer, portando l'intera famiglia sul lastrico. Il bilancio familiare è infatti messo a dura prova dalle spese dentistiche a cui il padre è costretto a sottoporsi. Il contributo finanziario della CRS gli permette di pagare le cure indispensabili senza cadere nella trappola dei debiti.